domenica 28 novembre 2010

Accordo Regione Puglia-Microsoft: qualcosa non quadra

Allora, sintetizzando molto, la questione è questa: la regione Puglia ha appena siglato un protocollo d'intesa con Microsoft Italia.
Tra gli obiettivi: "lo sviluppo di una sinergia per la costituzione di un Centro di Competenza che stimoli la ricerca applicata nell’area delle tecnologie della conoscenza, lo sviluppo delle eccellenze all’interno della Regione e l’adozione di soluzioni moderne per le imprese e le pubbliche amministrazioni"; "un centro di competenza da sviluppare congiuntamente"; "facilitare l’accesso e l’utilizzo delle tecnologie informatiche presso tutto il mondo scolastico pugliese, valorizzando l’impiego di soluzioni IT per fini didattici e amministrativi".
Si aggiunge che con il protocollo Microsoft si impegna a sperimentare la "neutralità tecnologica" (!), e che allo stesso tempo la regione sta per approvare un disegno di legge sull'Open Source.

Immediate e molteplici le proteste: perché un accordo con la monopolista e dominante Microsoft e non con altri soggetti legati davvero all'Open Source? Perché si parla di tecnologie informatiche per scuola e Pubblica Amministrazione con accanto Microsoft?
La Associazione Software Libero ha già scritto in questo senso a Vendola chiedendo chiarimenti.
Vendola ha risposto, tirando in ballo delle "dinamiche da tifoseria", affermando che i veri nemici non sono i "competitors internazionali", e spostando l'attenzione sul Digital Divide.

Scrivo questo con somma difficoltà, perché stimo Vendola e credo sia una delle ultime possibilità rimaste per una svolta della sinistra italiana.
Ma allo stesso tempo non ho potuto fare a meno di rilevare la superficialità e la demagogia generica della sua risposta, a fronte di una scelta molto chiara che in molti paesi europei si è già fatta a favore di software libero e open source nelle scuole e pubbliche amministrazioni, senza alcun appoggio a colossi come Microsoft, che non possono strutturalmente fornire ALCUNA neutralità tecnologica anche se volessero.
Mi dispiace molto tutto questo, spero la situazione possa cambiare a breve, anche se la vedo fortemente compromessa.

LINKS:
Un'ottima disamina e un punto di partenza per approfondimenti su Marco's Blog (grazie anche per l'immagine)
Aggiornamenti e risposta di Vendola sul blog di SEL sull'Ecologia della conoscenza, dove però a stasera mancano ancora alcuni documenti base
La delibera relativa all'accordo può essere scaricata qui
Un'ottima e argomentata risposta a Nichi Vendola
...........................................................................................................

1 commento:

  1. Dato che io sono curioso di sapere se cambierà qualcosa.

    RispondiElimina